le 5 fasi di un attacco hacker
Le 5 fasi di un attacco hacker
20 Aprile 2020
assistenza tecnica tentacools
Windows 10 ha risolto molti dei problemi presenti nelle precedenti versioni del sistema operativo di Microsoft, rendendo i computer più veloci e scattanti.
Un problema, però, è rimasto lo stesso: dopo un certo periodo di utilizzo il PC comincia a mostrare i primi segni di rallentamento, con i programmi che si aprono più lentamente.
Come fare per velocizzare Windows 10?
Esiste una soluzione abbastanza semplice al problema: riportare il computer alle impostazioni di fabbrica. Nelle impostazioni di tutti i PC con Windows 10 esiste un’opzione che permette agli utenti di eliminare tutte le modifiche fatte con il tempo sul computer per farlo tornare alle prestazioni di un tempo. Si tratta di un’operazione abbastanza semplice, ma che necessita comunque di molta attenzione. In primis bisogna esser certi di avere a disposizione un backup di tutti i dati presenti sull’hard disk del computer: nel caso in cui il ripristino andasse storto, si potrebbero perdere tutti i file salvati.
Windows 10 ha risolto molti dei problemi presenti nelle precedenti versioni del sistema operativo di Microsoft, rendendo i computer più veloci e scattanti.
Un problema, però, è rimasto lo stesso: dopo un certo periodo di utilizzo il PC comincia a mostrare i primi segni di rallentamento, con i programmi che si aprono più lentamente.
Come fare per velocizzare Windows 10?
Esiste una soluzione abbastanza semplice al problema: riportare il computer alle impostazioni di fabbrica. Nelle impostazioni di tutti i PC con Windows 10 esiste un’opzione che permette agli utenti di eliminare tutte le modifiche fatte con il tempo sul computer per farlo tornare alle prestazioni di un tempo. Si tratta di un’operazione abbastanza semplice, ma che necessita comunque di molta attenzione. In primis bisogna esser certi di avere a disposizione un backup di tutti i dati presenti sull’hard disk del computer: nel caso in cui il ripristino andasse storto, si potrebbero perdere tutti i file salvati.
1- Prima di partire con il ripristino del computer vi suggeriamo di effettuare il backup dei dati presenti sull’hard disk. Si hanno diverse possibilità:
- salvare tutti i dati su un hard disk esterno
- o trasferirli su uno spazio cloud.
Scopri si più sugli spazi Cloud offerti da Tentacools
2 - Eseguito il backup si può iniziare la procedura per fare il ripristino di Windows 10.
Per prima cosa bisogna premere insieme i tasti “Windows + A“.
Si aprirà la taskbar con le notifiche e in basso i tasti rapidi: premete su “Tutte le impostazioni” raffigurato dall’icona con la rotella.
Nella finestra troverete le impostazioni di Windows 10 e dovete premere su “Aggiornamento e sicurezza” e poi su Ripristino (presente nella colonna di sinistra).
A questo punto cliccate sul pulsante “Inizia” presente sotto la voce “Reimposta il PC”.
Si aprirà un’ulteriore finestra nella quale dover scegliere tra mantenere i propri dati personali oppure rimuoverli tutti prima di effettuare il ripristino di Windows 10. La scelta che si effettua è molto importante perché comporta due strade differenti da seguire.
Optando di mantenere i propri dati personali, durante il ripristino non verrà cancellato nessun file presente nell’hard disk. Il sistema operativo offre, però, la possibilità di eliminare solamente qualche programma inutilizzato, in modo da liberare spazio.
Nel caso in cui, invece, si decida di cancellare tutti i file si deve essere sicuri di avere un backup a disposizione in modo da recuperare qualche documento importante in futuro. Questa seconda opzione è l’ideale nel caso in cui si decida di vendere il computer.
Una volta decisa la strada da seguire, basta premere su Ripristino per avviare il ripristino alle impostazioni di fabbrica di Windows 10. Vedrete che il computer tornerà a essere performante come all’inziio.

E' molto importante ricordare di salvare i dati prima

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

× Contattaci su Whatsapp